Del tempo che va e di ciò che resta... Buon 2018!

Ultimo post dell'anno... Ma il tempo vola?
Va talmente veloce che a volte è impossibile riuscire a tenere qualcosa...


IMPARATE A FERMARVI

Lo scorso anno, tra i buoni propositi per il 2017, c’era la “lentezza”, eletta anche mia parola dell’anno. Beh, inutile dire che è stato disatteso. A volte vado più veloce del tempo, riuscire a fermarmi sembra impossibile. Eppure lo sto facendo. Stavolta sì.
Complice l’influenza natalizia (sì, il virus è passato anche da qui...) è stato necessario fermarmi. Ed è stato bellissimo. Sono riuscita a godere di momenti per me ed era il mio corpo a chiederlo e non solo la mia mente. Mi sono fermata e riprendere è stato molto più bello e più leggero. Quindi... Il primo augurio che voglio farvi per questo 2018 che sta per arrivare è... Fermatevi. Trovate il tempo per voi, ascoltate corpo e mente e quando vi chiedono di smettere, fatelo. Fatelo davvero. Solo così riuscirete a cogliere il bello del tempo che, inesorabilmente, va più veloce di voi.

ABBIATE CORAGGIO

Coraggio, sì. Il coraggio di cambiare, di andare controcorrente, di provarci. Il coraggio di andare anche contro il tempo. Mi ritrovo, ancora oggi e dopo 4 anni, a dover spiegare il mio lavoro. E a dover sopportare i sorrisini di chi non capisce. Cosa fai adesso, Enrica? L’artigiana, realizzo gioielli fatti a mano. Ma tu? Davvero? E la tv? La radio? Ancora oggi le domande continuano ad essere queste. Sì, è vero, avevo una vita diversa, un mestiere diverso, ero una persona diversa. Gli anni, le sfide della vita e il tempo mi hanno cambiata. Ma chi dice che questo è un male? Perché Enrica di un tempo forse valeva di più? Mi sono posta mille volte la stessa domanda e la risposta oggi è una e una sola: ho scelto la mia strada, sto percorrendo quella giusta, ho avuto il coraggio di cambiare.
E allora ecco che vi auguro coraggio. Tanto, tantissimo coraggio. Per andare oltre.

LA CASA È OVUNQUE

Viaggiate. Nel 2018 riempite le valigie e andate. Il mio viaggio negli States, quest’anno, mi ha insegnato che puoi trovare casa in ogni angolo di mondo. Non esiste luogo in questa terra che non possa ospitarti e renderti felice. L’America, per me, è stato questo. È casa.
Ogni odore respirato, ogni strada percorsa, ogni suono ascoltato, è stato mio, intimamente mio. Tanto da farmi prendere in considerazione l’ipotesi di trasferirmi. Ecco, per questo 2018, vi auguro di trovare il vostro posto nel mondo, quello per il quale siete nati, fatto a vostra immagine e somiglianza. Solo vostro.

DI CIÒ CHE RESTA...

Cosa resta quando un anno va via? Cosa teniamo? È la domanda che mi pongo ogni 31 dicembre, da sempre. In genere teniamo belle e brutte cose e di quest’ultime non siamo capaci davvero di liberarcene o almeno non sempre. Ecco, quest’anno io tengo e lascio.
Lascio davvero. Lascio la paura, quella che spesso mi paralizza e scelgo la forza. Lascio la tristezza della solitudine e scelgo il “noi”. Qualunque sia il vostro “noi”, sceglietelo. È la vera forza. Perché è vero che da soli riusciamo comunque a sopravvivere, ma insieme è tutta un’altra storia. Il “noi” è ciò che resta.

Infine... Sognate e non smettete mai.
Grazie per aver letto fin qui, grazie per avermi aiutata a capire che Dettagli di Moda è la mia strada, grazie per il supporto, i consigli, per la presenza... Senza di voi, Dettagli di Moda non esisterebbe.

Buona fine e soprattutto buon inizio... Che sia un anno all’altezza dei sogni che avete!


Ci leggiamo nel 2018!

Nessun commento