Che sia un anno "all'altezza dei sogni che avete"! Buon 2017!

Il 2016 volge al temine ed io mi ritrovo a tracciare il primo bilancio da quando Dettagli di Moda è ufficialmente una ditta artigiana. In attesa di quello che toccherà al commercialista, il mio personalissimo bilancio posso riassumerlo in una sola parola: coraggio. 
E' proprio così, mi sono riscoperta coraggiosa. 

Quel coraggio che mancava e che finalmente è venuto fuori. A gennaio scorso ho deciso che era arrivato il momento d'investire su me stessa e sulle mie capacità. Era arrivato il momento di crederci. E così è stato: in una fredda mattina di fine gennaio mi sono presentata dal commercialista e chiesto di aprire una partita iva ed iscrivere Dettagli di Moda al registro delle imprese artigiane della mia città. 
Sapevo, nonostante le paure e in barba agli avvertimenti di tutti, che era arrivato il momento di provarci, di fare sul serio, di dire al mondo che si può se si vuole. 


Da quel momento è cambiato tutto. E non solo perché Dettagli di Moda ha finalmente guadagnato la sua identità, ma perché sono cambiata io. E' cambiato il mio modo di vedere il mio lavoro. Ho imparato, appunto, a chiamarlo LAVORO. Non più un hobby casalingo, ma u mestiere fatto d'impegno quotidiano, di occhi stanchi e mani screpolate, di fatture, conti, registri, tasse, contributi. 

Nel 2016 è nato questo blog, è nato lo shop dettaglidimoda.com, il negozio su Amazon Handmade e le prime collezioni interamente realizzate da me. A chi mi chiede dove ho preso tutta la forza di fare da sola, dico sempre che a passarmela sono stati i miei piccoli unicorni... I primi ciondoli che ho realizzato, quelli a cui sono più affezionata e che porterò sempre nel cuore. Dopo gli unicorni sono arrivate le mongolfiere con il significato più bello che potevo dargli: in cerca di meraviglie. Infine le casette, nate pensando a quella tanto desiderata America che per me è proprio casa. 




Nel 2016 ho imparato a godere delle piccole cose, ad assaporare la lentezza, il calore della mia casa che è diventata anche il mio ufficio. Ho imparato a ridere davanti alle difficoltà e a tirarne fuori sempre il buono. Non sono ancora esattamente "hygge", ma l'obiettivo per questo anno che verrà è fare mia la ricetta dei danesi per vivere felici (primo punto nella lista dei buoni propositi!). 


Nel 2016 ho imparato ad essere orgogliosa di me e del mio lavoro. Quest'anno che sta andando via mi ha insegnato cosa vuol dire guardare con orgoglio i risultati ottenuti. Ed io, nella mia vita, non ero mai stata orgogliosa di me. Questa è, forse, la lezione più importante. 
Insomma, è stato un anno da ricordare. E anche se vederlo andar via mi mette nostalgia, ripongo in quello che verrà tutte le mie aspettative e i sogni più grandi. 


Grazie ancora una volta a tutti voi che avete scelto Dettagli di Moda, che mi avete seguita in questo 2016. Grazie per esserci stati in tanti! 
Vi auguro un anno all'altezza dei sogni che avete. 
Buon 2017!  




Nessun commento